Polizze dormienti: l'Ivass avvia i controlli e quindi i rimborsi per 4 milioni di polizze

Polizze dormienti: l'Ivass avvia i controlli e quindi i rimborsi per 4 milioni di polizze

Insurvisor

Polizze dormienti, arrivano buone notizie: l’Istituto di vigilanza sulle assicurazioni (Ivass) ha finalmente deciso di prendere provvedimenti per normalizzare la situazione delle polizze dormienti, ovvero di tutte quelle polizze che, pur avendo raggiunto il diritto di pagamento, non vengono riscosse dai beneficiari, i quali nella maggior parte dei casi non sono assolutamente a conoscenza di aver diritto al pagamento di somme anche importanti. Nella maggior parte dei casi si tratta di polizze per il caso di morte dell'assicurato, o di polizze risparmio giunte in scadenza.

 

La collaborazione tra Ivass e Agenzia delle entrate

Cosa ha deciso di fare dunque l'Ivass per 'risvegliare' le polizze dormienti? Ebbene, l'Istituto di vigilanza ha avviato una collaborazione con l'Agenzia delle entrate per poter effettuare degli incroci sistematici tra i codici fiscali degli assicurati delle polizze vita dormienti con i dati dell'Anagrafe tributaria. In questo modo, dunque, sarà possibile verificare caso per caso l'eventuale decesso degli assicurati: i risultati di tale analisi saranno poi consegnati alle varie compagnie di assicurazione, le quali potranno così mettersi all'opera per ricercare i beneficiari delle varie polizze e procedere al pagamento.

 

I primi test hanno portato a rimborsi per 1,5 miliardi di euro

I primi test sono già del resto stati condotti, partendo da un campione di 12 imprese assicurative italiane: sono stati incrociati i dati di 101.242 polizze vita, con la verifica dell'eventuale decesso degli assicurato. Ebbene, già questa prima sperimentazione su larga scala ha permesso di risvegliare  15.789 polizze dormienti di 11.289 assicurati. Si stima che il rimborso conseguente a tale operazione si aggiri intorno agli 1,5 miliardi di euro, che saranno girati di caso in caso ai beneficiari rintracciati dalle compagnie di assicurazione.

 

Ci sono oltre 4 milioni di polizze vita dormienti da controllare

Sono dunque in fase di assegnazione delle cifre molto importanti, ma questo è solo il primo timido step della nuova iniziativa dell'Ivass: se fino adesso sono state analizzate solamente poco più di 100 mila polizze vita, l'Istituto di vigilanza punta a controllare quanto prima oltre 4 milioni di polizze dormienti,  un lavoro non certo facile e veloce, che però potrà portare al pagamento dei rimborsi ai legittimi beneficiari: ì si stimano dei rimborsi per circa 190 miliardi di euro totali.

Non si parla certo dello zio d'America, ma è siucro che nei prossimi mesi saranno molti gli italiani che si ritroveranno a beneficiare d'un colpo di assicurazioni vita delle quali, molto probabilmente, non conoscevano nemmeno l'esistenza.

Entra in Insurvisor!

Il primo social marketplace del mercato assicurativo

Tags:

Non ci sono commenti per ora. Effettua l’accesso e condividi i tuoi pensieri!

Non perderti le prossime news

Inserisci il tuo indirizzo email.

Oppure iscriviti al feed rss
sss