Incidente stradale: risarcimento in base al valore commerciale dell'auto?

Incidente stradale: risarcimento in base al valore commerciale dell'auto?

Insurvisor

Non diamo per scontato che in caso di incidente stradale l'Rc Auto copra i danni subiti. Uno dei casi più controversi ma non rari è quando i danni riportati superano di molto il valore commerciale del veicolo. Ci troviamo di fronte alla cosiddetta 'riparazione antieconomica', davanti alla quale le compagnie tendono a non risarcire il danno effettivamente subito dall'auto ma a restituire la somma corrispondente al valore del mezzo prima dell'incidente.

Quando le auto sono particolarmente datate

Chiaramente è una situazione che si verifica quando ad essere coinvolto in un sinistro stradale è un veicolo particolarmente datato, che ha un valore così basso secondo le quotazioni ufficiali da rendere qualsiasi intervento di una certa entità non conveniente. Né per il proprietario né soprattutto per le compagnie assicurative.

Tutte le spese che spettano alla compagnia assicurativa

E' un caso che ad ogni modo viene valutato attentamente dalle compagnie stesse perché queste sono comunque tenute non soltanto a versare la cifra rispondente al valore del veicolo ma anche a rimborsare le spese inerenti: l'immatricolazione della nuova vettura o del passaggio di proprietà, la demolizione del veicolo incidentato e quelle per il trasporto in caso di veicolo fermo, l’eventuale bollo non goduto oltre a un indennizzo per tutto il tempo in cui l'automobilista si trova senza un mezzo a disposizione.

Le eccezioni in caso di ottime condizioni del veicolo

Bisogna precisare, ad ogni modo, che tutti i casi vengono valutati singolarmente. E nel caso in cui il veicolo, seppur vecchio e con un valore commerciale ufficialmente basso, risulti in ottime condizioni e presenti alcune funzionalità non facilmente sostituibili, l'automobilista ha buone chances di ottenere il risarcimento dei danni subiti

Entra in Insurvisor!

Il primo social marketplace del mercato assicurativo

Categorie:

Non ci sono commenti per ora. Effettua l’accesso e condividi i tuoi pensieri!

Non perderti le prossime news

Inserisci il tuo indirizzo email.

Oppure iscriviti al feed rss
sss