I trend assicurativi per il prossimo biennio

I trend assicurativi per il prossimo biennio

Insurvisor

Diversamente da quanto potrebbe sembrare dall'esterno, il mondo della assicurazioni è estremamente dinamico, e viene influenzato in modo marcato dagli avvenimenti del mondo della politica e della finanza internazionale. A questo propisito, Swiss Re – ovvero la svizzera Schweizerische Rückversicherungs-Gesellschaft, la seconda  compagnia riassicuratrice più grande al mondo – ha pubblicato quelli che, a suo avviso, saranno i dieci macro trend che influenzeranno l'universo delle assicurazioni nei prossimi due anni.

 

Il protezionismo e le sue conseguenze

Quanto sta accadendo ed è successo negli Stati Uniti di Trump, nel Regno Unito della Brexit e nella Spagna della Catalogna sono tutti eventi che segneranno a lungo il mondo economico e assicurativo. Se infatti la presidenza di Trump è nata sotto il segno del protezionismo, le virate britanniche e spagnole riportano in auge il divisionismo. Entrambi questi atteggiamenti covano anche in altri Paesi, e Swiss Re vi legge il rischio di un'imminente guerra commerciale che potrebbe rallentare e compromettere la crescita economica globale. Questa minaccia, però sembra per ora essere allontanata dalla progressiva apertura di molti Paesi – quelli del Sud America in primis – verso regimi commerciale via via più liberali. 

Le nuove politiche monetarie

Swiss Re ha dichiarato di prestare estrema attenzione alle nuove politiche monetarie degli Usa  – con la Federal Reserve che sta diminuendo l'acquisti di asseti maturi – e dell'Unione Europa  – con la Banca Centrale Europea che ha ridotto a metà gli acquisti. Un'accelerazione in questo senso, per ora lontana, potrebbe portare a shock del mercato.

Cyber Risk

Il mercato delle polizze contro gli attacchi informatici sta crescendo rapidamente, ma l'efficacia delle difese messe in opera dipenderà sempre di più dalla collaborazione tra governi, aziende e assicurazioni per individuare nuove soluzioni di protezione.

Crescono i sinistri stradali

Il numero di sinistri cresce, trascinato soprattutto dalle strade statunitensi: aumenta la loro frequenza e anche la loro gravità, a causa dell'aumento dei veicoli in strada, della loro velocità e della distrazione alla guida. I premi assicurativi, dunque, rispondono con una marcata crescita.

Brexit

Con la Brexit dovrà essere ritrattata la valenza delle assicurazioni tra Regno Unito e gli altri Paesi: i premi assicurati del mercato britannico potrebbero calare – ottimisticamente – dell'8%. In caso di accordi sfavorevoli, invece, si potrebbe arrivare al 16%.


Tutela dei ricavi

Crescono le richieste per delle soluzioni assicurative tese a tutelare i ricavi e a proteggere le aziende dai rischi delle fluttuazioni di cassa. Di fronte a questa nuova esigenza, le compagnie stanno realizzando pacchetti ad hoc per i rischi che tradizionalmente sono considerato come non 'core business'.

Catastrofi naturali

Nel 2017 gli Usa hanno conosciuto uragani come Irma, Harvey e Maria, che hanno provocato grandi danni anche alle agenzie assicurative e riassicurative. A breve, dunque, si vivrà un rialzo dei prezzi relativi al mercato danni.

Alluvioni

Non ci sono catastrofi naturali più frequenti delle alluvioni, eppure raramente si ricorre alla protezione dell'esposizione al rischio. Occorre quindi una più solerte collaborazione tra agenzie assicurative e governi per diffondere una cultura della protezione.

IFRS 17

Nel 2021 entrerà in vigore il nuovo principio contabile internazionale, il quale, per quanto riguarda gli assicuratori del ramo vita con passività a lungo termine, porterà a maggiore volatilità del capitale azionario, nonché dei profitti. Occorrono, dunque, nuovi investimenti in sistemi e procedure di elaborazione dei dati.

Insurtech

Procedono, e procederanno anche per i prossimi due anni, le ricerche in ambito Insurtech, in un contesto internazionale ancora favorevole.

Entra in Insurvisor!

Il primo social marketplace del mercato assicurativo

Tags:

Non ci sono commenti per ora. Effettua l’accesso e condividi i tuoi pensieri!

Non perderti le prossime news

Inserisci il tuo indirizzo email.

Oppure iscriviti al feed rss
sss